Header Image - Azienda Agricola "La Pagliara"

Mauro Mazzocchi

Il vino direttamente a casa vostra

L’Azienda agricola “La Pagliara”, in questo momento così difficile, si impegna a consegnare i propri prodotti direttamente a casa Vostra nel rispetto delle leggi e dei decreti ministeriali.

Il servizio è esteso non solo al vino in bottiglia, ma anche all’ottimo vino sfuso e alla farina prodotta con il nostro grano biologico.

Vini BIOLOGICI in bottiglia:

  • Rosso frizzante, “La Pagliara”, ottenuto dalla pigiatura di uve Barbera e Bonarda;
  • Bianco frizzante, “Bianco la Pagliara”, uvaggio Trebbianino;
  • Bianco fermo, “Acino macchiato”, vino naturale ottenuto dalla pigiatura di uva Marsanne;
  • Bianco dolce, “Giallo Sole”, ottenuto dalla pigiatura di uve Moscato in purezza a fermentazione naturale;
  • Vino Spumante, “Classe ’66”, metodo classico di uva Ortrugo, la cui lavorazione è stata curata in tutte le sue fasi direttamente dall’Azienda.

Vino sfuso:

  • Vini bianchi Trebbianino, Ortrugo, Moscato, Marsanne;
  • Vini rossi Gutturnio, Barbera, Bonarda, Merlot.

In aggiunta potete richiedere la farina integrale, ottenuta con grano antico “Gentil Rosso” coltivato in agricoltura biologica e macinato a pietra.

Per avere maggiori informazioni contattare:

cell. 333 6798323

cell. 3490922487

Natale a Torriglia!

by Mauro Mazzocchi

Il Natale si avvicina ed è ora di pensare ai regali! Sono tanti i mercatini in tema natalizio, noi abbiamo scelto Torriglia per le sue casette suggestive e per la sua aria di festa e serenità.

Il video è un piccolo scorcio di questo mercatino speciale: Prodotti tipici e di qualità, giro tra gli espositori del Mercatino di Natale di Torriglia

Se volete fare dei regali all’insegna della salute e del rispetto dell’ambiente, vi aspettiamo con alcune novità:

Vendemmia 2018

by Mauro Mazzocchi
Anche quest’anno la raccolta dell’uva bianca è iniziata passeggiando tra i vitigni di Ortrugo, caratterizzati da grappoli compatti e cilindrici di colore verde-giallo dal sapore caldo e di corpo.
"Càmp Long"

Seguiti da filari impossibili da non riconoscere grazie ai profumi di muschio e albicocche e al sapore dolce, frizzante e aromatico che rappresentano la varietà Malvasia.

Qua e là si sprigionano profumi inconfondibili del Moscato, che ricordano prima di tutto il muschio, la pesca, la salvia e in secondo luogo il tiglio, il glicine, il miele e i fiori bianchi. Al palato è leggero, con una struttura agile ed elegante, ma sempre compatto e  l’acino è fresco e dolce.

A sprazzi si riconosce il Sauvignon Blanc caratterizzato da profumi verdi di oliva, peperone, finocchio, capperi, sedano e timo, con un bouquet compatto e variegato. Ai profumi vegetali si affiancano, inoltre, ricordi di mughetto e bergamotto e una sinfonia di frutta come lime, mandarino, mela verde, banana, melone, guava e pompelmo in sequenza.

Infine è possibile ritrovare grandi grappoli molto lunghi di Trebbiano, compatti e alati. I suoi chicchi sono sferici, con colorazioni diverse, dal giallo sfumato al verde o rosa.

Anche quest’anno abbiamo terminato la raccolta dell’uva bianca: tanta fatica, ma sopratutto tanta soddisfazione!

Nuovi arrivi alla Pagliara!

by Mauro Mazzocchi

Ecco la nuova recluta del team Pagliara: la temibile Biancona!

Scorci d’Autunno tra i vigneti

by Mauro Mazzocchi

Foglie rosse, foglie gialle

Foglie rosse, foglie gialle,
volan via come farfalle:
resta nudo l’alberello,
piange un poco e si dispera.
“Ma verrà la primavera!”
lo conforta l’uccellino.
“Fiori e nidi tu riavrai
e in letizia canterai!”.

G. Gasparini

24 Settembre 2015: La Pagliara a Expo 2015

by Mauro Mazzocchi

 

 

Quest’anno Azienda Agricola La Pagliara ha avuto il piacere di partecipare anche ad Expo 2015!

Il 24 settembre, su invito della Gampack di Piacenza, ci siamo infatti recati ad Expo per raccontare la storia della nostra azienda ed i nostri progetti per il futuro. Circondati dalle esposizioni di tutto il mondo, abbiamo proposto tre degustazioni allo straripante pubblico della manifestazione: la prima con oggetto i nostri vini rossi fermi e frizzanti; la seconda con oggetto i nostri vini bianchi; e la terza, infine, per presentare il nostro ultimo traguardo in quanto a lavorazione artigianale delle uve tipiche piacentine, lo spumante “Classe ’66”.

La faticosa ed emozionante giornata si è conclusa con uno stupendo spettacolo dell’albero della vita e un brindisi tra “addetti ai lavori”: presentare i nostri prodotti in un Expo all’insegna dell’eco-sostenibilità e della ricerca di nuove forme di nutrizione per il futuro è stata per noi una soddisfazione enorme oltre che una forte motivazione a fare di più e meglio per l’uomo e per il pianeta proprio attraverso il nostro lavoro.

Expo 2015 non è stato per noi solo un traguardo raggiunto, ma un punto da cui ripartire, con ancor più convinzione, nel valorizzare la nostra passione e cultura del biologico assieme alla coltivazione tradizionale delle uve tipiche della nostra splendida valle, la Val Trebbia.